CS - IL MELANOMA NASCOSTO NEL TATUAGGIO 12 MAGGIO 2021 - #SaveTheDate

melanoma tatuaggiocopia

IL MELANOMA NASCOSTO NEL TATUAGGIO

12 MAGGIO 2021 - #SaveTheDate

DIRETTA FACEBOOK ORE 10,30-13,00

Genova, 10 maggio 2021. Il melanoma nascosto tra i colori di un tatuaggio. Una realtà che può essere mortale e che troppo spesso è sottovalutata. In occasione del Mese per la Prevenzione del Melanoma, l’IMI – Intergruppo Melanoma Italiano invita appassionati del tatoo, tatuatori e medici specialisti a partecipare al webinar “Il melanoma nascosto nel tatuaggio”. Il seminario del 12 maggio, in diretta su facebook dalle ore 10.30 alle 13.00, all’indirizzo https://www.facebook.com/melanomaimi.it volge lo sguardo sul mondo dei tatuaggi in relazione a questo tumore maligno della pelle e a come diagnosticarlo precocemente.

Lo spunto è la storia di Massimo Amodio, un paziente a cui è stato asportato in melanoma all’interno del tatuaggio. La sua testimonianza sarà al centro di un dibattito tra medici e tatuatori sulle regole da seguire per la salute degli amanti della body art. Un modo per ripercorrere la storia del tatuaggio, le cui origini risalgono addirittura a 30 mila anni fa, e che oggi interessa il 20% della popolazione europea. In Italia i tatuati sono più di 7 milioni di persone ma manca ancora una regolamentazione del settore per quanto riguarda i rischi della salute. Non solo: ben il 7,7% di chi si è sottoposta a questa pratica è un minore di età compresa tra i 12 e i 18 anni, cosa che nel nostro paese sarebbe vietata.

A peggiorare la situazione la chiusura dei centri autorizzati nelle zone rosse che ha fatto registrare un vero e proprio boom di abusivi, con un potenziale aumento dei rischi per chi si sottopone ai tatuaggi. Soprattutto grazie al Webinar si vuole lanciare un appello affinché non siano mai tatuati i nei. “E’ necessario mantenersi ad almeno un centimetro di distanza – afferma Ignazio Stanganelli, presidente dell’Intergruppo Melanoma Italiano – IMI e direttore della Skin Cancer Unit IRCCS Istituto Romagnolo per lo Studio dei Tumori e professore associato dell’Università di Parma - Solo così è possibile individuare tempestivamente qualsiasi mutazione. È una questione di vita o di morte”.

L’incontro è rivolto anche alla stampa scientifica come Corso di formazione professionale gratuito. Si intende evidenziare l’importanza di una corretta informazione in grado di sensibilizzare, attraverso la stampa specializzata, le persone a rivolgersi ai medici dermatologi non appena si abbia un dubbio o un sospetto.

 

Il Programma dell’evento

Ore 10:30

Introduzione

Ignazio Stanganelli

Ore 10:45

Case History

La scoperta del melanoma nel tatuaggio

Ore 11:00

Giuseppe Scarcella, dermatologo e membro dell’Intergruppo Melanoma Italiano

Tatuaggi oggi

Ore 11:20

Massimiliano Freguja Crez, docente dell’Associazione Tatuatori

Il ruolo del tatuatore nella prevenzione dei melanomi

Ore 11:35

Giovanna Niero, Presidente A.I.Ma.Me. – Associazione Italiana Malati di Melanoma e altri tumori della pelle

Il ruolo dell’Associazione pazienti nella prevenzione dei melanomi

Ore 11:50

Giorgia Ceccacci, giornalista TG5

La comunicazione scientifica è efficace? Come sensibilizzare il grande pubblico su questioni sanitarie all’indomani del COVID 19

Ore 12:05

Marco Magheri, Segretario Generale dell’Associazione Italiana della Comunicazione Pubblica e Istituzionale

La comunicazione scientifica in un’ottica di informazione di sensibilizzazione, anche alla luce del post COVID 19

 

 

UFFICIO STAMPA IMI

Giulia Pigliucci
Cell. 335 6157253
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

VKontakte